Mutui Casa Report e Analisi

Immobili ipotecati, dati in crescita in (quasi) tutta Italia

L’appena pubblicato Rapporto Mutui Ipotecari 2018 da parte dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate sottolinea come l’andamento delle erogazioni supportate da garanzia ipotecaria sia positiva in buona parte della Penisola, pur con evidenti trend di sviluppo differenti.

I dati nelle macro aree

Soffermandoci inizialmente sul solo trend delle macro aree, il Nord ha chiuso il 2017 (ultimo anno al quale si riferisce il report dell’OMI) con 531.440 unità immobiliare ipotecate, con un aumento del 3,5% rispetto al 2016, per una quota sul totale del 57,9%. Il Centro Italia chiude invece l’anno a 195.284 unità, in rialzo dell’1,4% al 21,5%, mentre il Sud Italia chiude a 179.504 unità, in crescita del 7,1% al 19,6% del totale. Al fine di quadrare il mercato, il report prevede anche 11.085 unità immobiliari ipotecarie in area plurima, ovvero su territori che contemporaneamente interessano più aree geografiche.

Sul fronte del capitale erogato, dei 93,4 miliardi di euro concessi da finanziamenti ipotecari 49,9 miliardi sono attribuibili al Nord, 19,8 miliardi al Centro, 16,6 miliardi al Sud e 7,1 miliardi all’area “plurima”. Ragionando in termini di quote sul totale, con evoluzioni su base annua, il Centro chiude l’anno con lo sviluppo più forte (+11,1%) per una quota sul totale del 21,2%, mentre il Nord (+ 5,3%) continua ad avere la quota maggiore (53,4%) davanti al Sud (17,7%, + 1,3%) e all’area plurima (7,6%).

I dati nelle grandi città

Analizzando solo i dati delle grandi città, emerge come dei 917 mila immobili ipotecati in Italia, ben 105 mila siano riconducibili alle 8 principali realtà urbane della Penisola (Roma, Milano, Torino, Napoli, Genova, Palermo, Bologna, Firenze), e come la quota rappresentativa di tali centri urbani sia ancora maggiore per quanto concerne il capitale erogato, pari a 21,8 miliardi di euro su 93,4 miliardi (il 23,4%).

Più nel dettaglio, Roma e Milano fanno sentire il loro peso statistico sul totale del mercato italiano, con rispettivamente 41.492 e 25.133 immobili ipotecati, ovvero il 7,2% cumulativo del totale della Penisola; peso ancora maggiore per quanto concerne i flussi di capitale di debito, con 7,7 miliardi di euro “estratti” dal patrimonio immobiliare ipotecato a Roma, e 9,3 miliari a Milano, per oltre il 18% totale.

Tra tutte le grandi città, gli incrementi su base annua più sostenuti si registrano a Torino (+12,1%) e a Firenze (+10,5%) per quanto attiene il numero di immobili ipotecati, e a Milano (+71,4%) e Firenze (+32,1%) per quanto concerne invece il capitale erogato. Sulla prima statistica (immobili ipotecati) tutte le grandi città hanno chiuso il 2017 in progressione tendenziale con la sola eccezione di Palermo (-1,6%), mentre sulla seconda statistica (capitale di debito), tutte le grandi città hanno ottenuto un avanzamento con le eccezioni di Bologna (-5,2%), Palermo (-3,2%) e Napoli (-1,1%).

Si noti infine come sia ancora ampia la prevalenza degli atti residenziali sul totale degli atti aventi ad oggetto una garanzia immobiliare ipotecaria, anche se a Milano il dato scende sotto il 30%, a conferma della maggiore propensione terziaria, commerciale e industriale della zona.

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Alessandro Pasqual

Sono un agente immobiliare dal 2009, opero a Verona. Oltre a svolgere il lavoro di intermediario mi occupo anche di comunicazione online. Credo che divulgare le informazioni in ambito immobiliare aiuti, in primis, chi mi legge e chi necessita di una risposta, ed in secondo luogo aumenta la mia conoscenza sul vasto mondo del real estate.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Resta Aggiornato
Ricevi un alert quando pubblicherò qualche novità
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Seguimi su FB

Facebook Pagelike Widget

Tweets