La vendita Per chi vende

Andamento del mercato immobiliare a Verona: l’analisi Nomisma

Se vuoi vendere casa a Verona è bene conoscere alcuni dati fondamentali del mercato immobiliare di riferimento di zona.

  • Quante sono le compravendite annue?
  • Su che valori si attestano?
  • Quali sono i trend?

In questo articolo troverai le risposte alle tue domande

Andamento del mercato immobiliare, i dati:

È necessario prendersi un momento per analizzare correttamente i dati del settore disponibili all’interno di report periodici molto utili, perché illustrano ad esempio l’andamento e le prospettive del mercato immobiliare nazionale e locale ed il ruolo degli agenti immobiliari in merito alle esigenze di compravendita e locazione: se correttamente interpretate, queste informazioni potranno rivelarsi strategiche per una buona conclusione della tua transazione.

I DATI DI MERCATO:

L’ultima analisi diffusa dall’Osservatorio Immobiliare di Nomisma introduce proprio queste tematiche, partendo dall’innalzamento del Prodotto interno lordo italiano, che dopo la punta minima di 1.541 miliardi di euro nel 2013 è in costante ripresa, con una previsione per il 2021 di 1.640 miliardi di euro: purtroppo, questo andamento non si riflette direttamente sul clima di fiducia di consumatori e imprese, che è molto influenzato dalla situazione politica e dai media, e vede un andamento altalenante e tendente all’abbassamento.

 

 

PREVISIONI DEL MERCATO IMMOBILIARE INCORAGGIANTI:

Ma la vita va avanti e il mercato non si ferma, anzi, poiché le previsioni sulle intenzioni di acquisto e mutuo per i prossimi 12 mesi e sul numero di compravendite residenziali annuali dimostrano una quota continua di famiglie interessate all’acquisto di un’abitazione, già attive nella ricerca o propense nel farlo a breve, e oltre la metà di queste lo farà tramite mutuo; la quantità delle transazioni residenziali nazionali, si attesterà fra le 543.188 del 2018 e le 578.481 previste per il 2021.

Il dettaglio sulla città di Verona illustra 3.359 transazioni normalizzate nel 2018.

Nonostante la ripresa delle transazioni, i valori immobiliari medi sono in discesa, confermando un trend negativo che dal 2009 non smette di fermarsi.

 

Per quanto riguarda le previsioni, per i prossimi anni i valori rimarranno pressoché stabili e con lievi rialzi, ma senza il segno negativo.
Nello specifico, per il mercato immobiliare di Verona, la riduzione dei prezzi si sta attenuando. Possiamo infatti vedere che la variazione annuale del prezzo di vendita delle abitazioni a Verona è passata dal biennio 2015/2016 al -2,5%, al biennio 2018/2019 al +0,2% (con lo -0,3% per gli uffici e lo -0,4 per i negozi).

QUALI SONO LE ZONE DI VERONA  CON I VALORI PIÙ ALTI?

Scendendo in maggior dettaglio, dal dossier OMI di giugno 2019 (agenzia delle entrate) si rileva che le quotazioni più alte si trovano nella zone del Centro storico, S. Stefano, S. Maria Rocca Maggiore, Lungadige, Ponte della Vittoria. Qui le abitazioni in ottimo stato di conservazione possono giungere a costare tra i 4.000 e i 5.600 euro al metro quadro, mentre per un’abitazione in medio stato di conservazione si può pagare tra i 2.450 e i 3.600 euro al metro quadro. Si può risparmiare qualcosa, rimanendo nello stesso contesto territoriale, optando per le case più economiche e più vecchie, con stato di conservazione non eccellente, per cui si arriva a spendere tra i 2.000 e i 3.000 euro al metro quadro.

LE ZONE CON LE QUOTAZIONI PIÙ BASSE

Al lato opposto della zona centrale, che può garantire ai proprietari dei valori più elevati, troviamo invece quella più periferica di Galtarossa, Basso Acquar, Parco Ferroviario, Fiera, Z.A.I ed ampliamenti, dove i costi di un appartamento sono generalmente compresi tra i 950 e i 1.350 euro al metro quadro per abitazioni civili in normale stato di conservazione.

IL RUOLO DELL’AGENTE IMMOBILIARE NEL MERCATO

Nonostante la convinzione comune che il “fai da te” sia la soluzione migliore, i dati riportati in questo studio mostrano un’altra visione del mercato delle transazioni. Se la compravendita immobiliare fosse un film in cui acquirenti e venditori sono gli attori protagonisti, agli agenti immobiliari spetta il ruolo della regia, ed è interessante vedere come le famiglie percepiscono questa figura strategica e quali sono gli elementi in grado di creare un vero legame proficuo e di fiducia.

Il motivo principale per cui il 48% degli acquirenti italiani ha scelto di affidarsi a un agente immobiliare nella ricerca di un’abitazione da acquistare, è la capacità di promuovere e far trovare gli immobili di interesse sui giusti canali di comunicazione, mentre il 64% dei venditori l’ha fatto perché convinto dalla conoscenza delle performance dell’agenzia (cioè dai risultati concreti che l’agente immobiliare è in grado di ottenere). Oltre la metà del totale della clientela tornerebbe in futuro dal proprio agente perché rassicurata dalla sua professionalità.

Il mercato delle locazioni è leggermente diverso: per la ricerca di un inquilino o di una casa in affitto senza dover pagare commissioni, internet la fa da padrone anche se poi i nodi vengono al pettine, e scopriamo che il 35% dei locatari che si è rivolto a un’agenzia l’ha fatto per ricevere supporto nella gestione delle pratiche burocratiche, mentre il 33% degli inquilini ha premiato la conoscenza approfondita del contesto in cui l’immobile è inserito.

CONOSCENZA E NEGOZIAZIONE

La forza dell’agente immobiliare professionale calcolata su chi ha avuto almeno un’esperienza di compravendita (cioè il 59% della popolazione italiana) si attesta sulla conoscenza del mercato immobiliare locale e sulla capacità di negoziazione, vale a dire su una professionalità specifica che la clientela non può improvvisare, mentre l’agente immobiliare l’affina e approfondisce quotidianamente.

Infatti, lo stesso campione di clientela ha espresso un tasso di alta soddisfazione del 32%, mentre tocca il 46% il tasso di alta probabilità di rivolgersi allo stesso agente immobiliare nel caso di un’ulteriore attività di compravendita… Insomma, dati alla mano, il mercato immobiliare cresce e si apre a nuove prospettive, e il buon lavoro di chi ci crede premia sempre, premia tutti!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Stai valutando la vendita di un immobile? Contattami se hai bisogno di una valutazione o di una consulenza!

SCARICA IL REPORT NOMISMA 2019 COMPLETO

Hai quasi completato il processo per il download del report
ANDAMENTO E PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE NAZIONALE E DEL VENETO
Rispettiamo la tua privacy

Alessandro Pasqual

Sono un agente immobiliare dal 2009, opero a Verona. Oltre a svolgere il lavoro di intermediario mi occupo anche di comunicazione online. Credo che divulgare le informazioni in ambito immobiliare aiuti, in primis, chi mi legge e chi necessita di una risposta, ed in secondo luogo aumenta la mia conoscenza sul vasto mondo del real estate.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Resta Aggiornato
Ricevi un alert quando pubblicherò qualche novità
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Seguimi su FB

Facebook Pagelike Widget

Tweets

Ciao navigatore!! Ti stai informando per vendere casa??

Allora potrebbe servirti un fac-simile di un preliminare di vendita!!!

Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy