La vendita Per chi vende

Aumento dell’imposta sostitutiva sulla plusvalenza immobiliare

Brutte notizie per gli investitori immobiliari!

Con l’entrata in vigore della nuova legge di bilancio dal 1 Gennaio 2020, è stata aumentata di sei punti percentuali, l’aliquota che permetteva di assoggettare la PLUSVALENZA derivante dalla vendita di un immobile entro i 5 anni dall’acquisto ad un’imposta fissa anzichè alla propria aliquota IRPEF

Di plusvalenza immobiliare ne ho già parlato in questo articolo   e, a pochi mesi di distanza, devo già correggere il tiro.

Il comma 695 dell’art. 1 della Legge 160 del 27/12/2019 (legge di bilancio), va a modificare la legge del 2005 che aveva introdotto questa possibilità, aumentando l’imposta sostituiva, che passa dal 20 al 26 %.

recita il testo:

Al comma 496 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 2005, n. 266, le parole: « del 20 per cento » sono sostituite dalle seguenti: « del 26 per cento »

la legge in questione era la legge di bilancio dell’epoca che a sua volta recitava:

In caso di cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non piu’ di cinque anni, e di terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria secondo gli strumenti urbanistici vigenti al momento della cessione, all’atto della cessione e su richiesta della parte venditrice resa al notaio, in deroga alla disciplina di cui all’articolo 67, comma 1, lettera b), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, sulle plusvalenze realizzate si applica un’imposta, sostituiva dell’imposta sul reddito, del 12,50 per cento. A seguito della richiesta, il notaio provvede anche all’applicazione e al versamento dell’imposta sostitutiva della plusvalenza di cui al precedente periodo, ricevendo la provvista dal cedente. Il notaio comunica altresi’ all’Agenzia delle entrate i dati relativi alle cessioni di cui al primo periodo, secondo le modalita’ stabilite con provvedimento del direttore della predetta Agenzia.

il testo originale ( già modificato negli ultimi anni) ha subito un’ulteriore “aggiustamento” facendo si che in 5 anni si passasse da un’imposta del 12,5% al 26%… un aumento notevole direi!!!

Tre semplici righe che andranno a interferire con molti business plan di tutti quegli operatori immobiliari che recentemente hanno acquistato un immobile per poi rivenderlo con un possibile guadagno. Purtroppo per loro il margine si è ridotto ulteriormente del 6% 🙁

vuoi sapere come evitare di pagare anche questo 26%?

allora può interessarti questo articolo 

Se hai letto tutto il contenuto di questa pagina forse stai valutando di vendere una casa, ti può tornare utile sapere cosa comporta vendere una casa prima dei 5 anni

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Alessandro Pasqual

Sono un agente immobiliare dal 2009, opero a Verona. Oltre a svolgere il lavoro di intermediario mi occupo anche di comunicazione online. Credo che divulgare le informazioni in ambito immobiliare aiuti, in primis, chi mi legge e chi necessita di una risposta, ed in secondo luogo aumenta la mia conoscenza sul vasto mondo del real estate.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Resta Aggiornato
Ricevi un alert quando pubblicherò qualche novità
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy

Seguimi su FB

Facebook Pagelike Widget

Tweets

Ciao navigatore!! Ti stai informando per vendere casa??

Allora potrebbe servirti un fac-simile di un preliminare di vendita!!!

Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy