Comprare casa all'asta

In questo articolo parliamo di come si compra una casa all’asta. Se sei interessato ad avvicinarti a questo mondo ma non conosci nulla di questo particolare mercato, qui trovi una base da cui iniziare.

Perché una casa va all’asta?

Una doverosa premessa va fatta, gli immobili che vengono venduti dal tribunale sono frutto di una procedura che viene “innescata” da dei creditori ( banche, privati, fornitori, amministratori di condominio etc…) che vantano un diritto nei confronti del debitore, il quale non ha onorato il suo debito, e si vede spogliare dei suoi beni per soddisfare il diritto di chi gli ha dato credito.

Esistono 2 tipi di aste: Con incanto e senza incanto. 

Vendita all’asta senza incanto

Per partecipare ad una vendita senza incanto, è necessario recarsi presso il notaio, l’associazione o il delegato alla vendita che viene indicato dal bando di vendita pubblicato dal tribunale, e depositare presso quest’ultimo una busta chiusa ANONIMA l’offerta contenente:

  • modulo per l’offerta corredato da marca da bollo (verificate se il delegato alla vendita ha una modulistica standard richiesta)
  • documento d’identità valido (carta d’identità o passaporto)
  • assegno CIRCOLARE pari al 10% del valore offerto, intestato al delegato alla vendita.

Fate attenzione perché la presentazione della domanda è molto importante, la mancanza di un solo documento, o l’errata compilazione di assegno/domanda di partecipazione possono far sì che la vostra offerta sia nulla e quindi escludervi dalla possibilità dell’acquisto!

Lasta senza incanto si distingue da quella con incanto per il fatto che l’aggiudicazione è definitiva.

Ciò significa che se hai fatto tutte le cose per bene, e sei l’unico ad aver presentato l’offerta, l’immobile è tuo! (ovviamente passerà del tempo prima che ti vengano consegnate le chiavi, ma di questo ne parliamo in un altro post ????).

Se invece il giorno dell’asta ci sono più offerenti, e parte la gara dovrai cercare di aggiudicartelo a suon di rialzi, ed in caso tu sia l’ultimo offerente (con il prezzo + alto) allora avrai la tua casa!

La vendita immobiliare con incanto

Nella vendita all’incanto, le modalità di presentazione dell’offerta sono identiche a quella senza incanto.

Affinché possa avere luogo l'aggiudicazione è necessario che venga effettuata almeno un'offerta in aumento rispetto al prezzo base o successivamente ribassato, e ciascuna offerta in aumento all'incanto dovrà essere pari all'importo indicato espressamente in ordinanza.

Allora che differenza c’è fra asta con incanto e senza incanto??

La differenza principale ( e non da poco)è che nella vendita senza incanto, l'aggiudicazione è provvisoria e diventa definitiva trascorsi 10 giorni dalla data dell’asta. Infatti nei 10 giorni successivi all'incanto chiunque può formulare un'offerta di acquisto, per lo stesso bene aggiudicato, ma l’offerta dovrà superare, di almeno un quinto, il valore raggiunto nella prima aggiudicazione.

Saldo

Per entrambe le procedure, a seguito dell’aggiudicazione, bisogna provvedere al saldo nei modi e nei termini stabiliti  dal bando di vendita.

Ti interessa comprare casa all'asta a Verona? Contattami!

0 0 votes
Votazione
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Iscriviti alla newsletter:

Scopri i segreti della compravendita immobiliare. 

    Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter!

      Richiedi una consulenza
      crossmenu
      linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram