Differenza tra prima casa e abitazione principale

Se ti trovi su questo articolo è perché stai cercando informazioni in merito alla differenza che c’è tra la vendita di un immobile utilizzato come prima casa e la vendita di un immobile adibito ad abitazione principale.

Beh, se arrivato nel posto giusto!

Partiamo con le definizioni:

Una prima casa è un immobile acquistato con i Benefici prima casa. Questo significa che in fase di acquisto si possedevano tutte le caratteristiche per richiedere ed ottenere lo “sconto” sull'imposta di registro (o sull'iva se si acquista da impresa costruttrice) che lo stato riconosce ai possessori di questi requisiti.

L’abitazione principale è invece l’immobile in cui si riesce a dimostrare di averci abitato (il proprietario o i familiari) per più del 50% del tempo per cui lo si è posseduto (es. una casa che ho posseduto per 24 mesi e in cui ho abitato per oltre 12 mesi) per dimostralo devo avere delle prove di fatto della mia permanenza nella casa, ovvero:

  • Il certificato di residenza
  • Le bollette delle utenze intestate con la dimostrazione dei consumi
  • Contratto telefonico di una linea fissa con relativi consumi
  • Tutto ciò che il fisco potrebbe richiedere in caso di accertamento (sede di lavoro, prove di spostamenti etc)

Il mito da sfatare è che non sempre una prima casa è un’abitazione principale:

Possono esserci casi in cui, dopo aver fatto un acquisto come prima casa, ci si ritrovi nelle condizioni di doversi trasferire per motivi lavorativi, oppure seconde case dove si risieda per la maggior parte del tempo.

Perché è importante questa differenza?

Il fatto che un immobile sia o meno un’abitazione principale mi va ad influenzare (e non di poco) le imposte sulla plusvalenza in caso di rivendita del bene entro il quinquennio dall'acquisto. Infatti, se rivendo una casa utilizzata come abitazione principale entro i 5 anni dall’acquisto anche ottenendo una plusvalenza notevole, il fisco non potrà chiedermi tasse su questo guadagno.

Ovviamente questo non è automatico, ma va dimostrato in caso di accertamento dell’agenzia delle entrate… ma conoscere questa differenza può farti risparmiare un sacco di soldini.

0 0 votes
Votazione
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Iscriviti alla newsletter:

Scopri i segreti della compravendita immobiliare. 

    Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter!

      Richiedi una consulenza
      crossmenu
      linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram